INFORMAFAMIGLIE

Un servizio di riferimento per le famiglie che ha l'obiettivo di dare informazioni in ambito educativo, scolastico, sociale, sanitario, economico, ricreativo e culturale.

Data di pubblicazione:
03 Luglio 2024
INFORMAFAMIGLIE

Dal 1 luglio 2024, presso i locali comunali, è attivo lo sportello INFORMAGIOVANI e INFORMAFAMIGLIE. Un nuovo servizio di riferimento per le famiglie che fornisce informazioni in ambito educativo, scolastico, sociale, sanitario, economico, ricreativo e culturale.

  • Formazione e aggiornamento
  • News su programmi dedicati ai  giovani
  • Raccolta dei concorsi e selezioni banditi nella Regione Sardegna
  • Raccolta dei principali bandi di concorso nazionali
  • Servizio Civile Universale
  • Offerte di lavoro
  • Agevolazioni per giovani e famiglie

Sarà possibile trovare i contenuti inerenti formazione, occupazione, istruzione e servizi per le famiglie nel sito istituzionale, nelle apposite sezioni.

______________________________________________________________

L'ufficio riceve su appuntamento presso la Casa Comunale con i seguenti orari:

Lunedì        8:00 – 13:00
Mercoledì   8:00 – 13:00

Telefono: 079 61 09 927
Mail: info@comuneditrinita.it

______________________________________________________________

ASSEGNO DI INCLUSIONE
L’Assegno di Inclusione ha sostituito dal 1° gennaio 2024, il Reddito di Cittadinanza e, per ottenerlo, è necessario non superare un ISEE di 9.360 euro e un valore del reddito familiare inferiore a 6.000 annui moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza.

Questo sostegno è rivolto alle famiglie fragili con almeno un minore, un componente con disabilità e un componente con un’età superiore a 60 anni. Se ci sono membri della famiglia considerati occupabili, l’importo dell’assegno potrebbe essere ridotto in base alla scala di equivalenza, arrivando ad un massimo di:
• 500 di base più 280 euro di integrazione per l’affitto,
• 630 di base più 150 per l’affitto degli ultra 67 enni.

Il beneficio è erogato per 18 mesi e può essere rinnovato, con sospensione di un mese, per altri 12 mesi.
 

ASSEGNO UNICO CON MAGGIORAZIONI ISEE

L’Assegno Unico Universale per figli a carico (AUUF), come ormai noto, non prevede limiti ISEE per la spettanza del diritto. Essendo “universale”, infatti, spetta a tutte le famiglie con figli minori e maggiorenni (in alcuni casi). Tuttavia, le famiglie con ISEE in corso di validità godono delle eventuali maggiorazioni sulla rata mensile dell’Assegno Unico. In base all’Indicatore viene infatti calcolato un preciso importo del beneficio, maggiorato in alcuni casi specifici. Dal 2023 sono previste ulteriori maggiorazioni, di cui alcune strutturali ed altre temporanee, confermate anche per il 2024.

Nel 2024, a fronte delle rivalutazioni ISTAT, per i figli minorenni l’importo massimo mensile è di 199,41 euro e spetta per ISEE fino a 17.090,61 euro. Con l’aumentare del reddito l’importo dell’Assegno Unico decresce fino a raggiungere l’importo minimo di 57,02 euro per ISEE che superano i 45.574,96 euro o per chi non presenta l’ISEE.
Per i figli maggiorenni tra i 18 e i 21 anni, l’importo massimo mensile è di 96,86 euro, mentre l’importo minimo è di 27 euro.

Ricordiamo che, per chi presenta un ISEE senza variazioni, il rinnovo dell’Assegno Unico INPS è divenuto ormai automatico.

 

BONUS AFFITTI PER MOROSITÀ

Gli inquilini che per difficoltà di natura economica non riescano a pagare l’affitto possono richiedere l’accesso al Fondo per la Morosità Incolpevole gestito direttamente dalle Regioni (per fare richiesta è necessario consultare i singoli bandi regionali). Tra i requisiti c’è anche l’aver perso il lavoro o essere affetti da gravi patologie. Il valore del modello ISEE 2024 non dovrà superare i 7.086,94 euro. Tale importo potrebbe però cambiare a seconda della Regione o Comune di residenza.
Previsto anche un contributo comunale di integrazione al canone di locazione, un’agevolazione per la quale è necessario consultare le regole specifiche stabilite dai singoli bandi comunali.
Solitamente viene richiesto un ISEE di valore non superiore a 7.086,94 euro.

 

BONUS LIBRI
Alle famiglie con minori a carico lo Stato concede, in caso di ISEE basso, il Bonus Libri per l’acquisto del materiale scolastico e in particolare di libri.
Nei prossimi mesi verrà pubblicato il Bando dalla Regione Sardegna.

 

BONUS ASILO NIDO 2024

Il Bonus asilo nido, rinnovato anche per il 2024, richiede i seguenti requisiti ISEE:
• ISEE inferiore a 25.000 euro: bonus fino a 3.000 euro all’anno;
• ISEE tra 25.001 e 40.000 euro: bonus fino a 2.500 euro all’anno;
• ISEE superiore a 40.000 euro: bonus fino a 1.500 euro.


La misura risulta ora potenziata, con una maggiorazione che si applica alle famiglie che hanno un figlio nato dopo il 1° gennaio 2024, se hanno già almeno un altro figlio di età inferiore ai 10 anni e un ISEE inferiore a 40mila euro. Queste famiglie riceveranno un importo di 3.600 euro all’anno.

Presentazione domande sino al 31 dicembre 2024.

 

BONUS CULTURA

La “Carta cultura” è un voucher del valore di 500 euro dedicato ai ragazzi nati nel 2005. È riservato ai giovani che fanno parte di famiglie con un ISEE inferiore a 35mila euro. Al contrario, la “Carta del Merito” è un contributo dello stesso valore che non dipende dal reddito del nucleo familiare. Viene assegnata agli studenti che si sono diplomati con il massimo dei voti entro il compimento dei 19 anni.

 

BONUS ANIMALI DOMESTICI

Il Bonus Animali Domestici 2024 (fruibile come detrazione IRPEF al 19% in dichiarazione dei redditi) prevede una stretta sull’ISEE, con nuove regole rispetto all’anno precedente, in base alle nuovi disposizioni della Legge di Bilancio 2024. La soglia massima ISEE per accedervi è stata ridotta da 35mila a 16.215 euro. Inoltre, il Bonus è riservato esclusivamente ai cittadini di età superiore ai 65 anni.
Le spese coperte dal Bonus includono visite veterinarie, interventi chirurgici e acquisto di farmaci per animali domestici.

 

BONUS BOLLETTE TELEFONICHE

Le famiglie in condizione di disagio economico attestato da un ISEE basso hanno diritto all’accesso a condizioni agevolate sul servizio telefonico. Il diritto è garantito per chi ha un contratto TIM (trattandosi dell’operatore che offre il servizio universale) e consiste in:
•  uno sconto del 50% sul canone di accesso alla rete telefonica.
•  30 minuti al mese di telefonate gratuite verso tutti i numeri nazionali, fissi e mobili.

Per beneficiare di questa agevolazione è necessario avere un ISEE inferiore agli 8.112,23 euro. La richiesta è annuale e va pertanto ripetuta di volta in volta, per confermare il requisito di reddito. La richiesta si inoltra utilizzando l’apposito modulo del gestore del servizio di rete. Oltre a TIM, anche gli altri gestori offrono in genere tale agevolazione, seguendo le modalità indicate sui rispettivi siti.

 

CARTA ACQUISTI

La carta acquisiti ordinaria 2024 è riservata a chi ha un ISEE basso, ovvero non supera la soglia di reddito prevista dalle seguenti regole:
• per minori di anni 3, valore massimo dell’indicatore pari a 8.052,75 euro;
• per cittadini di età compresa tra 65 e 70, ISEE pari al massimo a 8.052,75 euro e importo dei redditi non superiore a 8.052,75 euro;
• per cittadini oltre i 70 anni, valore massimo ISEE di 8.052,75 e redditi fino a 10.737 euro.
Ha un importo di 40 euro al mese, viene ricaricata ogni due. Quindi ogni due mesi si riceverà una ricarica della social card pari a 80 euro. Per riceverla è necessario avere 65 anni oppure un figlio di età inferiore ai 3 anni. Viene emessa da Poste Italiane e può essere utilizzata esclusivamente per alcuni tipi di acquisti e negozi convenzionati, per prodotti di prima necessità e alimentari o per pagare le bollette delle utenze domestiche, con specifiche regole.
Alcune farmacie e negozi offrono anche un 5% di sconto su altri  prodotti per chi possiede questa carta, che è annuale e rinnovabile.

 

SUPPORTO FORMAZIONE E LAVORO

Il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL) è un nuovo sussidio che sostituisce il Reddito di Cittadinanza e offre un’indennità economica individuale di 350 euro mensili per un anno ai disoccupati ex RdC che partecipano a progetti di formazione e accompagnamento al lavoro.
Le domande di accesso vengono gestite tramite la piattaforma SIISL, e i beneficiari devono sottoscrivere un patto di attivazione digitale e presentarsi al Centro per l’Impiego per la stipula del patto di servizio personalizzato.
Il sussidio è destinato a persone tra 18 e 59 anni con un valore dell’ISEE familiare entro 6mila euro annui e non è compatibile con altri strumenti pubblici di sostegno al reddito, ma possono richiederlo anche persone occupabili che fanno parte di un nucleo familiare destinatario dell’Assegno di Inclusione.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 17 Luglio 2024